American Slicing Machine Modello W

American Slicing Machine modello W

 

L'Affettatrice American Slicing Maschine modello W,viene prodotta negli stabilimenti di Chicago dal 1920 al 1928  da molti ex operai della più affermata Van Berkel's Patent. Il corpo dell'affettatrice ha una forma che vagamente ricorda la forma della chiglia di una barca e il volano che crea il movimento della macchina è di tipo aperto. La regolazione dello spessore della fetta posto nella parte destra del corpo dell'affettatrice è  di tipo infinitesimale che permette il passaggio delle varie posizioni di taglio senza avere una grande differenza, questo permette di avere il prodotto tagliato nello spessore desiderato senza avere una fetta nè troppo sottile nè troppo spessa. Nella parte sinistra troviamo la spalla, che oltre a contenere la lama di 350 mm. di diametro vi ė fissata nella parte inferiore una targa di forma quadrata dove sono riportate numeri dei brevetti e date della American Slicing Machine.  Nella parte superiore invece si trova l'affilatoio della lama, che è suddiviso in due sezioni; la prima che serve per l'affilatura della lama è applicata su di un braccio che tramite la rotazione dello stesso si arriva a contatto con la lama, la seconda invece si trova nascosta sotto il coprilama ed è una sottile ruota metallica che sbava la lama dopo l'affilatura. In origine l'affettatrice American Slicing Machine veniva prodotta nei colori rosso mogano e verde, mentre le parti metalliche erano nichelate, veniva fornita come macchina appoggiata sui banchi di lavoro oppure per i piedistalli opzionali venivano date due scelte; il primo a forma tonda con la parte inferiore molto grande e senza piedini di rialzo, mentre il secondo di forma quadra conteneva la motorizzazione dell'affettatrice per gli utilizzatori assidui.

 

THE WORLD'S BEST SLICERS.
Sinonimo di qualità eccelenza e perfezione